QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sat08Oct200520:00
Proteste per usi medioevali non ancora aboliti
In questi giorni si sono svolte decise manifestazoini di protesta contro i re dello Swaziland e dell'arcipelago di Tonga. Vediamo perchè ....

Nello Swaziland è stato abolito il certificato di verginita'. Lo aveva imposto Re Mswati II a tutte le giovani non sposate. Il "certificato" consisteva in una bandana bianca da legare al braccio. Sull'orlo di una sommossa popolare il re (che ha ben 13 mogli) ha dovuto abrogare la legge e in tutto il paese si sono svolte manifestazioni con falo' alimentati da bandane bianche.

Nell'arcipelago di Tonga invece ci sono state le proteste popolari (una manifestzione con 10mila partecipanti e una petizione con 20mila firme) per chiedere al Re, Taufaahau Tupou IV, piu' democrazia.
Ad esempio i manifestanti chiedono che venga abolito l'obbligo di avvicinarsi al Re solo camminando a quattro zampe e baciandogli poi il piede.
La famiglia del Re Taufaahau Tupou IV e i nobili del suo regno controllano ogni aspetto dell'economia di Tonga e 21 dei 30 seggi del parlamento, mentre gran parte della popolazione soffre la fame.
Le manifestazioni potrebbero essere l'inizio di una rivoluzione.

Cacao buone notizie



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it