QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Elenco news

Il gruppo bancario Komercni ha dichiarato che gli utili del 2009 sono diminuiti di circa il 17,5 p.c. a Kc 10,9 mld rispetto ai Kc 13,2 mld conseguiti durante l'esercizio finanziario precedente.

Foldhitel es Jelzalogbank Nyrt, uno dei principali istituti di credito del Paese, ha dichiarato che nel quarto trimestre del 2009 i propri profitti netti si sono fermati a 1,6 miliardi di fiorini (circa 8,1 milioni di dollari), in calo dell'1,6 p.c. rispetto all'anno precedente.

Un senior analyst della Takarekbank sostiene che l'istituto di credito ha stimato che il Prodotto Interno Lordo del Paese dovrebbe crescere dello 0,3% nel 2010, e del 2,9% nel 2011.

KBC, divisione ceca della CSOB, ha annunciato di aver chiuso il 2009 con degli utili netti in crescita di quasi 17 volte.

In un nuovo forecast pubblicato pochi giorni fa, la Banca Centrale della Repubblica Ceca sostiene che l'inflazione del Paese accellererà nel corso del 2010 in concomitanza con una ripresa economica generalizzata.

Gli utili di BRE Bank, una delle aziende di credito più importanti della Polonia, sono cresciuti del 16 per cento del quarto trimestre del 2009.

La Banca Nazionale d'Ungheria ha ridotto i tassi di interesse di riferimento di 25 punti base, conducendo il livello sulla soglia del 6 p.c., in linea con le attese dei mercati finanziari.

L’istituto bancario locale Privredna Banka Zagreb (PBZ - Gruppo Intesa SanPaolo) ha reso noto che nel 2009 ha fatto registrare un utile netto pari a 926,6 mil. di kune (127 mil. di euro ca.), ovvero il 15,8 per cento in meno rispetto all’anno del 2008, afferma l'Ufficio ICE di Zagabria.

A dicembre 2009 e' stato firmato l'accordo tra la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e tre istituti finanziari in Bulgaria.

La Banca Centrale della Repubblica Ceca ha lasciato stabili i tassi di interesse di riferimento, dopo sette riduzioni dei tassi avvenute negli ultimi 16 mesi.

L´evoluzione del mercato immobiliare romeno è ancora caratterizzata da grandi punti interrogativi, dopo un anno di grave crisi. Secondo Alexandru Ciobanu, CEO di BCR BpL, nel secondo semestre dell´anno si potrà assistere all´avvio di una lieve ripresa,
scrive Seeurope.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it