Torna alla homepage


 
Complessivamente, furono interessate alla emissione 32 banche (anche se in verità -vedi lista seguente- ce ne furono molte di più), per un totale di 835 tipi diversi, per l’ammontare di 200 miliardi di lire di facciale.
In queste pagine tenteremo di includerle tutte, con il Vostro prezioso aiuto.

Chi avesse dei miniassegni non ancora inseriti nel sito, clicchi qui.


Ed ecco le banche interessate:

Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia
Banca Agricola Popolare di Matino e Lecce (**)
Banca Antoniana di Padova e Trieste
Banca Belinzaghi
Banca Calderari (**)
Banca Cattolica del Veneto
Banca del Friuli
Banca del Salento
Banca di Credito Agrario di Ferrara
Banca di Trento e Bolzano
Banca Industriale Gallaratese
Banca Popolare del Montefeltro e del Metauro (**)
Banca Popolare di Bergamo
Banca Popolare di Crema (**)
Banca Popolare di Lecco
Banca Popolare di Milano
Banca Popolare di Novara
Banca Provinciale Lombarda
Banca San Paolo Brescia
Banca Sella
Banco Ambrosiano
Banco di Chiavari e della Riviera Ligure
Banco di Napoli
Banco di Santo Spirito
Banco di Sicilia
Banco Lariano
Cassa di Risparmio di Biella
Cassa di Risparmio di Cuneo
Cassa di Risparmio di Jesi
Cassa di Risparmio di San Marino
Cassa di Risparmio di Venezia
Credito Agrario Bresciano (CAB)
Credito Artigiano
Credito Varesino
Credito Italiano
Istituto Bancario Italiano (IBI)
Istituto Bancario San Paolo di Torino



Molte banche si sono appoggiate ai propri istituti centrali di categoria, quali

ISTBANK - Istituto Centrale di Banche e Banchieri
Banca Emiliana - Parma
Banca C. Steinhauslin & C.
Banca Subalpina
Banco di Desio e della Brianza
Banca di Credito San Giuliano
Banca Cooperativa Palermo (degli impiegati del Banco di Sicilia)
Banca di Credito di Trieste - Trzaska Kreditna Banka
Credito Lombardo SpA
Banca Mercantile (**)

ICBPI - Instituto Centrale delle Banche Popolari Italiane
Banca Popolare di Cividale
Banca Agricola - Kmecka Banka - Gorizia
Banca Mutua Agricola Popolare di Palazzetto sull'Oglio
Banca Popolare di Bolzano - Volsbank Bozen
Banca Popolare Santostefano - Portogruaro
Banca Popolare di Ancona
Banca Popolare di Merano/Volksbank Meran
Banca Popolare Pesarese
Banca Cooperativa di Bologna (**)

ICCREA - Istituto Centrale delle Casse Rurali ed Artigiane
Federazione Lombarda delle Casse Rurali ed Artigiane
Reiffeisenverband Sudtirol Bolzano/Bozen
Da Ponte Flavio - Forlì (**)
Unione Regionale Toscana della Cooperazione - Firenze (**)
SEPA di Vittorio dall'Arancio - Faenza (**)

Legenda: (**) = miniassegni solo in bassa definizione

PARENTI DEI MINIASSEGNI

abbiamo scovato anche l'antenato dei miniassegni italiani, emesso
nel 1966 dalla Banca Commerciale Italiana


Uno stretto parente dei miniassegni è anche il buono spesa da 50 lire emesso da Upim e La Rinascente

Anche nei miniassegni non sono mancati i "falsi":
Banco di Taranto (mai emesso !!)


e, per finire, una chicca di qualche anno dopo:
le 5 leghe della Repubblica del Nord, firmate da U.Bossi



 
La storia dei miniassegni Ultime novità della sezione Centinaia di miniassegni in alta definizione Invia una mail al webmaster dei miniassegni Credits della sezione Curiosità sui miniassegni Informazioni