QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il cotone è una delle piante più antiche e importanti. E ora, alcuni ricercatori statunitensi sono riusciti a rendere innocuo un veleno contenuto nel suo seme, rendendolo così adatto all'alimentazione umana. I semi del cotone sono infatti ricchi di proteine e potrebbero diventare un'arma potente contro la fame nel mondo.

Gli autori dello studio sostengono che il cotone oggi in coltivazione contiene una quantità di proteine sufficiente a sfamare mezzo miliardo di persone.



Finora solo i bovini potevano cibarsene, giacché il loro sistema digestivo riesce a neutralizzare la tossina gossypol contenuta nei semi, mentre sugli altri animali, uomo compreso, provoca danni al cuore e al fegato. E' da tempo che si tenta di neutralizzare la sostanza tossica, e in effetti negli anni '50 si riuscì a produrre del cotone privo di gossypol. Il guaio era che la pianta diventava facile preda di insetti e malattie.

L'équipe di Keerti Rathore, della Texas A&M University, ha trovato il sistema di bloccare la produzione della tossina solo nei semi, mentre le altre parti della pianta non ne sono toccate e quindi restano protette. E' pensabile che in una decina d'anni sugli scaffali dei negozi si troveranno biscotti, pane, altri alimenti prodotti con i semi di cotone innocui e conformi agli standard di qualità fissati da OMS e FDA. Solo che per poterli commercializzare servono ancora numerose autorizzazioni.



 

Fonte: www.aduc.it




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it