QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

L´Unione Europea ha inviato nei giorni scorsi all´Albania una serie di raccomandazioni, riguardanti interventi da portare avanti il 12 aree, provvedimenti nevralgici e decisivi in vista del report di Novembre in cui la Commissione esprimerà le proprie valutazioni sui progressi compiuti, dando il proprio parere sulla concessione all´Albania dello status di candidato ufficiale UE.

La classe politica albanese ha già dato prova di un cambiamento di passo, trovando finalmente un approccio unitario nella recente adozione della forma relativa ad una serie di immunità tra le quali quelle parlamentari e dei giudici.

Tuttavia, molto lavoro resta ancora da fare, innanzitutto sul terreno della lotta alla corruzione; il Commissario UE per l´Allargamento Stefan Fule ha affermato che l´Albania potrà compiere ulteriori passi sul suo cammino europeo, se si mostrerà capace di raggiungere un´adeguata mole di risultati nelle 12 priorità stabilite dall´UE, che verranno valutati dalla Commissione; trai più urgenti, vi sono la riforma dei regolamenti parlamentari e quella relativa al funzionamento dell´Alta Corte.

L´Albania ha già presentato due volte la richiesta di ottenimento dello status di candidato ufficiale UE - che aprirebbe la strada anche alla fissazione di una data di inizio per i negoziati di ammissione - sempre respinta a causa delle troppe questioni ancora aperte; qualche novità potrebbe forse arrivare dal prossimo report della Commissione, ma i tempi appaiono alquanto stretti.


Marcello Berlich




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it