QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Tue19Oct200409:00
Le regole auree delle intranet
Giunto al secondo anno di ricerca, l'Osservatorio ha voluto definire alcune regole auree per un'intranet di successo. Ne ha trovate quattro, che suonano un po' dirompenti. Nella pagina a fianco il commento dei responsabili delle intarnet di alcune aziende che sono state pioniere in questo tipo di progetti.

1) Creare dei problemi: invece di dare delle risposte a costi minimi, i gestori delle intranet dovrebbero sviluppare la capacità di vedere dei problemi e fare delle domande.

2) Rompere le scatole: per dare meno fastidio possibile e limitare al minimo i cambi di responsabilità, si tende a incapsulare le intranet nelle strutture organizzative esistenti. Ma l'intranet per creare valore deve uscire dagli schemi organizzativi tradizionali.

3) Diminuire il ROI: a forza di seguire la logica dei costi minimi, l'intranet è diventata un po' come il maiale: si inventa come utilizzare ogni sua parte. "Ma così si crea poco valore e il gestore dell'intranet rischia di ritrovarsi con molto tempo libero".

4) Imparare a fare surf: per cavalcare le onde e passare a quella successiva al momento giusto. Per esempio, dopo una prima fase in cui è bene assecondare la nascita spontanea delle intranet, "lasciando che ogni fiore sbocci, bisogna sapere passare alla fase di razionalizzazione e quindi di sviluppo strategico". Ma non bisogna lasciare che si arrivi alla fase dei risultati finali, altrimenti l'intranet diventa un processo a morire e il top management perde interesse: per mantenere viva l'attenzione bisogna creare tensione e problemi.

Computerworld - di Ornella Fusina