QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

I ricavi generati dal gioco online casuale saranno 1,5 volte maggiori di quelli prodotti dal settore giochi multi-player online, secondo il nuovo studio pubblicato da Screen Digest.

La maggior parte dell'industria dei giochi rimane legata al successo di giochi multi-player come Everquest, Dark Age of Camelot e Star Wars Galaxies. Comunque, sono i giochi molto più semplici come cards, solitario e puzzle che sono emersi come i più grossi strappa-soldi. La maggior parte di essi è scritta in Java, Flash o Shockwave; può essere sviluppata velocemente e a basso costo, e genera un interesse molto più ampio dei giochi 'hard-core' online.

Il gioco pay-per-play, dove gli utenti pagano per entrare in tornei di giochi basati sull'abilità, per competere per soldi o premi, è il più frequentato dei sotto-settori del gioco online.

Con un mercato globale di 35 milioni di dollari  solo tre anni fa, questi giochi hanno raggiunto la cifra di 137 milioni di dollari, e cresceranno ad un tasso di crescita annuale del 40 percento.

Nonostante questo, anche il mercato degli altri giochi continua a crescere, sfidando lo scetticismo di alcuni settori dell'industria. L'Europa, un mercato relativamente poco battuto, diventerà la più grossa opportunità di crescita, mentre il mercato nordamericano è prossimo alla saturazione.

Lo studio prevede  anche che il maggior mercato genererà problemi di sovra-disponibilità e la ricomparsa degli attuali modelli e strategie di prezzi.

Screendigest



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it