QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sat28Jun200309:00
A colpi di armi tecnologiche e legali, è in corso in tutto il mondo un'autentica battaglia tra detentori di diritti di copyright e siti di file sharing.

Mentre questi ultimi continuano a migliorarsi in termini prestazionali rendendo più veloci ed affidabili i download, in termini legali sviluppando caratteri multinazionali, in America la RIIA (Recording Industry Association of America) vorrebbe costringere i provider a denunciare i propri utenti che infrangono le leggi sul diritto di autore.

Dopo la sconfitta del proprio progenitore, i cosiddetti nipotini di Napster sono quasi inattaccabili per altre vie. Anzitutto grazie alla decentralizzazione delle reti, infatti, è stato possibile superare il limite che ha portato Napster alla resa. Inoltre, procedere legalmente contro KaZaA, per esempio, è ; estremamente complesso: il software è stato realizzato in Estonia su commissione di una società olandese che ha rivenduto il tutto ad un'altra società con sede legale in un'isola del Pacifico, e sede operativa in Australia.

Il carattere spiccatamente multinazionale rende estremamente difficile procedere legalmente contro KaZaA. La RIIA, però, con sentenza di un tribunale Usa ha costretto Verizon Communications a rivelare il nome di un cliente sospettato di avere infranto le norme sul diritto d'autore.

Ora il problema si sposta in Senato: la tutela del copyright è più importante della privacy? Come colmare l'attuale buco legislativo?

Internet e dintorni - by Soldionline



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it