QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed04Jun200315:00
L´iniziativa del Governo “Vola con Internet” è decollata per mettere on line i 572.156 giovani nati nel 1987.

E, a sorpresa, il beneficio economico del contributo a fondo perduto di 175 €, previsto dalla Legge finanziaria 2003 per quanti acquisteranno un personal computer con connessione ad Internet, potrà quasi raddoppiare grazie ai risparmi connessi al conseguimento della Patente europea di computer.

Nel presentare l´operazione, partita proprio in questi giorni con la spedizione delle lettere personalizzate, il ministro per l´Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, ha spiegato che "il programma Vola con Internet fa parte di una serie di iniziative che tendono a diffondere la cultura digitale nel Paese.

Portare l´Italia a livello degli altri paesi europei negli standard di utilizzo dello strumento Informatico, è uno degli obiettivi fondamentali su cui il Governo è impegnato. Desideriamo che i giovani possano navigare in Rete, scoprire le mille possibilità che le nuove tecnologie offrono, per lo studio, per il lavoro, per comunicare, per interagire, per essere informati su tutto quello che accade nel mondo e, infine, anche per il divertimento e lo svago". Prevista dall´art. 27 della Legge finanziaria 2003 e dotata di un Fondo di 93 milioni di €, l´iniziativa, proprio per agevolare al massimo la partecipazione, è caratterizzata da procedu-re semplici sia per i sedicenni, sia per i negozianti.

Ciascuno dei 572.156 giovani entro la fine del mese - tramite Poste Italiane - riceverà una lettera personalizzata con il codice personale (Pin). In un negozio che partecipa a “Vola con Internet” sarà quindi sufficiente scegliere il Pc di proprio gradimento, con un´unica condizione: la connessione ad Internet. Al momento di pagare, esibendo la lettera, un documento d´identità valido e il codice fiscale, scatta il primo risparmio di 175 €.

E l´operazione per il sedicenne è finita. Altrettanto essenziali le procedure per i negozianti. A partire dall´adesione. Come ha spiegato il ministro, "d´intesa con il presidente della Confcommercio, Sergio Billè, abbiamo lasciato la porta aperta a tutti. Per accreditarsi al commerciante basterà infatti connettersi al sito www.italia.gov.it per conoscere le caratteristiche dell´operazione, sottoscrivere l´adesione, scaricare il logo per le vetrine e scegliere le modalità, altrettanto semplici, per avere mensilmente da Poste Italiane il rimborso dei bonus praticati".

E all´atto della vendita sarà solo necessario registrare on line il Pin ed il codice fiscale del giovane, in modo che non sia possibile moltiplicare il beneficio concesso.

bernabe.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it