QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Secondo una ricerca di Rex Briggs, consulente specializzato in pubblicità on line, attualmente soltanto una minima parte degli investimenti pubblicitari è convogliata on line.

In particolare, Briggs ha riscontrato che in una recente campagna pubblicitaria di Kleenex, volta a promuovere un nuovo tipo di fazzoletti di carta, ben il 75% degli investimenti è stato indirizzato verso il canale televisivo contro un misero 2% destinato al web.

Ma Briggs sostiene che questa allocazione non risponde né a criteri di economicità, né di efficacia. Il canale televisivo, infatti, ha raggiunto massicciamente soltanto un 58% della popolazione ovvero coloro che amano trascorrere parecchio tempo davanti al televisore; i banner pubblicitari on line, invece, hanno consentito di informare il 26% della popolazione ovvero gli heavy user di Internet. Evidentemente su 100 dollari investiti in pubblicità, ogni unità percentuale di popolazione raggiunta via TV è costata 1,34 dollari, via web 0,08 dollari. E se questa è un'allocazione ideale...

Internet e dintorni - by Soldionline



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it