QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Arrestato nel '95 per una lunga serie di reati informatici (tra le altre cose è accreditato di essere riuscito a violare le reti informatiche di colossi quali Motorola, Nokia, Sun e Novell), il trentanovenne Kevin Mitnick il prossimo 21 gennaio sarà nuovamente libero.

Cofondatore di Difensive Thinking, lo attende l'attività di consulente specializzato nella difesa delle reti informatiche con particolare enfasi verso le problematiche di "ingegneria sociale". Nel suo libro, "L'arte dell'inganno" (il titolo originale è "The Art Of Deception"), l'ex "terrorista informatico" teorizza che i principali pericoli derivano dalla considerazione che "è nella natura umana fidarsi dei propri comp agni, specialmente quando la richiesta appare ragionevole. Gli "ingegneri sociali" sfruttano questa peculiarità per raggirare le loro vittime e raggiungere i propri obiettivi".

A suo dire, computer ed informazioni riservate non possono essere protette con soluzioni tecnologiche universali. Nessun apparecchio o dispositivo, per quanto costoso, può risolvere ogni problema. Secondo Mitnick, per garantire buoni livelli di sicurezza, servono soprattutto formazione ed aggiornamento costante del livello di conoscenze dei dipendenti.

Internet e dintorni - Soldionline



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it