QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu11Sep200311:00
7.1 Previsione sugli investimenti futuri
Relativamente a quest’aspetto, è stato chiesta un’opinione sia alle aziende che alle concessionarie: le prime erano chiamate a rispondere a riguardo delle proprie intenzioni circa l’aumentare, il diminuire o mantenere stazionari gli investimenti destinati alla pubblicità interattiva, mentre le seconde, in quanto esperte del settore, dovevano fornire una loro previsione sull’andamento del mercato in base alle notizie in loro mano. Gli esiti di quest’analisi sono illustrati dal grafico riportato di seguito. Come si può notare, vi è uno scostamento rilevante tra le percentuali dei due campioni: per il 70% degli operatori del settore, nel 2003 si assisterà ad un aumento degli investimenti in pubblicità on line da parte delle aziende, per il 26% le cifre in gioco rimarranno pressocchè immutate rispetto all’anno passato e, solo per il 4% si assisterà ad una diminuzione degli investimenti; se si considerano invece gli esiti delle risposte delle imprese, la percentuale di coloro che dichiarano di voler aumentare il budget destinato all’advertising on line scende al 45%, quella relativa a chi vuol confermare lo stesso livello di investimenti del 2002 passa al 51% e, coloro che si dichiarano decisi a diminuire le cifre in gioco rappresentano solamente il 4%. Tra i due campioni, quello che fornisce i risultati più indicativi è rappresentato da quello delle imprese perché esse sono chiamate a rispondere circa una loro decisione e non in base ad una previsione come invece avviene nel caso delle concessionarie. Il dato più rilevante che emerge da questa analisi è sicuramente quello relativo alla percentuale di coloro che vogliono diminuire gli investimenti da dedicare alla pubblicità in Rete, essi infatti rappresentano una fetta minima delle imprese; ciò significa che per il 2003, in Italia, ci si può ragionevolmente aspettare un incremento delle cifre destinate all’e-advertising.


Fig.25 – Previsione circa gli investimenti futuri in pubblicità interattiva

tratto dalla tesi di laurea di Giuliano Gianatti, dal titolo
E-ADVERTISING: L'utilizzo della tecnologia Internet come strumento di advertising in Italia
2003 - Politecnico di Milano

Vai all'indice della tesi

Giuliano Gianatti