QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed10Sep200311:00
5.3. Kyneste: profilo e struttura
Iniziamo col dire che Kyneste non è una banca, ma un operatore creato dal Gruppo Capitalia allo scopo di fornire servizi hi tech specifici per le imprese. Quindi, con Kyneste, Capitalia si propone di sondare un terreno nuovo, non più strettamente legato ai servizi bancari. Le caratteristiche dei servizi e delle soluzioni che Kyneste offre sono - molto sinteticamente - sicurezza, affidabilità, flessibilità e dinamicità; l'offerta di Kyneste viene proposta in modo “intelligente”, affittando l’uso delle applicazioni, ospitate nei propri data center e fruibili tramite Internet o leased line, sulla base di un contratto a canoni periodici fissi. Fornisce, inoltre, tutto il know-how tecnico ed applicativo, il supporto e le misure di sicurezza necessarie per implementare le applicazioni e renderle operative in remoto. Tutto ciò consente di usufruire delle migliori tecnologie e delle soluzioni più efficaci senza l’onere di ingenti investimenti in infrastrutture e risorse professionali e di evitare dispendiosi rallentamenti nei tempi di start up. I costi variano in base alla quantità o natura dei servizi e alla tipologia delle applicazioni fornite, ma in ogni caso la modalità di renting offerta consente all’azienda cliente di risparmiare dal 30 fino al 70% (come nel caso delle soluzioni di Messaging).

Con applicazioni, soluzioni e piattaforme integrabili, Kyneste si propone come punto di riferimento e unico interlocutore delle aziende. Tutte le soluzioni sono progettate e combinate ad hoc per sostenere l’evoluzione del business dei propri clienti in ogni fase, secondo le specifiche necessità strategiche. Integrazione e flessibilità sono infatti le principali caratteristiche delle quattro macro-aree di offerta dedicate a servizi e soluzioni di: e-Business Data Center, e-Collaborative, e-Enterprise ed e-Business.

La sicurezza delle reti rappresenta attualmente l'elemento determinante attorno a cui ruota lo sviluppo delle attività aziendali su Internet, e rappresenta uno dei perni principali su cui Kyneste può far leva per comunicare ai suoi clienti e a chi semplicemente visita il suo sito, la validità dei propri servizi. L'accesso al web è diventato oramai uno strumento di lavoro indispensabile e la visibilità on-line accompagna, rafforzandola, l'immagine dell’azienda. È sempre più sentita la necessità di utilizzare Internet per interagire con clienti, fornitori, lavoratori fuori sede, navigatori in genere, e per trasferire tutta una serie di attività verso l'esterno con l'obiettivo di snellire e velocizzare le procedure operative.

Per realizzare tutto ciò è necessario avviare l'integrazione e la contaminazione tra la LAN/WAN e Internet; in questo contesto l'azienda deve provvedere a risolvere i problemi collegati alla sicurezza della rete. Nonostante i benefici delle soluzioni di security cui si ricorre sempre più di frequente, continuano a verificarsi numerosi episodi di vandalismi on-line, relativi soprattutto all'elusione di firewall per guadagnare l'accesso ai server. Stando ai dati dell’OCI (Osservatorio Criminalità Informatica ) nel 2001 su 200 enti monitorati, tra pubblici e privati, il 78% ha subito contaminazioni da virus (nel 1999 erano state il 69%), il 26% la saturazione delle risorse, il cosiddetto Denial of Service, il 10% accessi non autorizzati alle informazioni (nel 1999 il dato era del 6%), e il 12% ha visto un uso non autorizzato dei propri elaboratori (il dato è triplicato rispetto al 1999). Inoltre, negli Stati Uniti 186 tra aziende ed enti, tra quelli che hanno risposto alla richiesta di valutazione del danno subito dagli attacchi ICT, hanno valutato le perdite economiche complessive in 377 milioni di dollari.

La protezione contro questi eventi si ottiene solo lavorando in profondità, creando molteplici strati di sicurezza intorno ai propri servizi, anche perché è dimostrato che nel 90% dei casi gli attacchi sono portati a termine con successo a causa del mancato aggiornamento dei sistemi. Gli investimenti nella sicurezza sono messi al primo posto nelle aziende e, secondo IDC , il giro d'affari del mercato si triplicherà in cinque anni, passando dai 2 miliardi di Euro del 2000 ai 7 nel 2005.

Le principali tecnologie di protezione e monitoraggio sono rappresentate da firewall, rafforzamenti dei sistemi operativi, ecc., ma non è il singolo prodotto a garantire un’efficace protezione, poiché per ottenerla è necessario che al miglior prodotto sia affiancato un altrettanto elevato livello di servizio e di aggiornamento. Per fare un esempio pratico, un firewall mal configurato e non aggiornato non fornisce una vera protezione e può trasformarsi anzi in un ulteriore elemento di vulnerabilità, poiché crea uno pseudo senso di sicurezza. Oltre all’innovazione tecnologica e ai prodotti che promettono di proteggere l'azienda da qualsiasi intrusione esterna, è fondamentale saper adattare questi prodotti ad ogni singola attività e utilizzarli in funzione degli obiettivi aziendali, tenendo conto dei futuri possibili pericoli attraverso il monitoraggio, l'aggiornamento e l'analisi della reportistica in tempo reale. L’ASP assume in questo contesto anche il ruolo di Sercurity Service Provider per offrire non tanto macchine ma soluzioni mirate e costantemente gestite, aggiornate e monitorate.

È un dato che “aprirsi” ad Internet vuol dire acquisire una gran quantità di competenze tecnologiche e risorse potenzialmente lontane dal core business dell’azienda, ed è proprio qui che entra in gioco l’ASP, che in qualità di fornitore e gestore di applicazioni e soluzioni per l’ingresso delle aziende nel mondo delle business, consente loro di proseguire il proprio cammino affidando questa tipologia di operazioni in outsourcing.

Kyneste garantisce i massimi livelli di sicurezza per le soluzioni tecnologiche e le applicazioni di business che offre ai propri clienti. I due e-Business data center di Roma e Milano - attraverso cui sono gestite tutte le operazioni - utilizzano tecnologie di ultima generazione, continuamente aggiornate. L’acquisizione del 52% di Communication Valley, Security Service Provider del Gruppo, consente inoltre a Kyneste di offrire soluzioni che vanno dalla protezione fisica della rete, alla prevenzione e identificazione di attacchi e aggressori, passando per l’installazione, la manutenzione e la gestione delle soluzioni stesse. Attraverso controlli e aggiornamenti continui, statistiche e report minuziosi, sistemi di rilevazione automatica, Kyneste garantisce un’assistenza specializzata 24 ore su 24 per individuare tempestivamente ogni vulnerabilità e intervenire immediatamente senza rallentamenti né interruzioni delle attività in corso.

Inoltre, Kyneste stipula con l’azienda cliente uno SLA (Service Level Agreement) che stabilisce le modalità e i tempi di fornitura del servizio offerto in modo contrattuale; in seguito, ne fornirò maggiori dettagli.

Infine, ad ulteriore garanzia dei servizi offerti, Kyneste ha richiesto all'ente certificatore IMQ/CSQ di sottoporre a verifica ispettiva il sistema di gestione per la qualità, con riferimento alla norma UNI EN ISO 9001 edizione 2000. Al termine del controllo, gli ispettori hanno segnalato come punto di forza di Kyneste la consistente infrastruttura informatica, realizzata per assicurare le migliori prestazioni e livelli di servizio ai clienti e basata su piattaforme all’avanguardia per tecnologie e soluzioni architetturali. La certificazione ISO 9001:2000 rende ancora più evidente la grande attenzione di Kyneste verso il cliente, alla base della mission e del modello di business dell’azienda, e mediante queste certificazioni cerca di migliorare il suo grado di comunicazione con le aziende clienti.

tratto dalla tesi di laurea di Alma Laratro, dal titolo
LA COMUNICAZIONE ESTERNA NEL WEB BANKING
2003 - Università di Roma Tre

Puoi vedere l'indice completo, cliccando qui.

tesi di laurea della dott.ssa Alma Laratro