QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sun24Aug200312:00
4.5.1.3. Mercati virtuali “many to many” (1999 - 2001)
L’evoluzione verso un modello che fosse in grado di creare un ambiente virtuale in cui più imprese potessero scambiare liberamente beni e servizi ha trovato concretizzazione nella nascita dei primi mercati on-line. L’idea è quella di trasformare un semplice portale verticale di settore in una vera e propria piazza di scambio, capace di mettere in condizione le aziende di concludere transazioni on-line secondo i modelli di formazione del prezzo che meglio si addicono alla merce trattata (asta continua, asta a chiamata, aggregazione in catalogo, negoziazione diretta).

Il modello di business così delineato vede i ricavi provenire da una commissione di intermediazione la cui variabilità risulta piuttosto elevata (dallo 0,2 al 10%), in rapporto al settore di riferimento e al volume transato.

tratto dalla tesi di laurea di Alma Laratro, dal titolo
LA COMUNICAZIONE ESTERNA NEL WEB BANKING
2003 - Università di Roma Tre

Puoi vedere l'indice completo, cliccando qui.

tesi di laurea della dott.ssa Alma Laratro