QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La teoria ha quindi definito (almeno a livello di base) un consenso sulle categorie di riferimento. Il rischio degli investimenti è distinto in rischio globale (total risk) e in rischio sistematico non diversificabile (nondiversifiable risk); il rischio globale viene misurato con la deviazione standard dei rendimenti, il rischio non diversificabile dal coefficiente "beta" della regressione dei rendimenti del portafoglio sui rendimenti di un benchmark o del mercato. La misura di performance è definita come rapporto tra una misura di rendimento e una misura di rischio.

È impossibile dal punto di vista logico scegliere una misura di performance come standard unico, poiché ciascuna misura è adeguata a uno scopo particolare e orientata da un particolare punto di vista; perciò sembra ragionevole utilizzare "indici" (le cosiddette "one-parameter performance measures") che l’uso e la diffusione, nella prassi operativa e sulla stampa specializzata, hanno consacrato come standard: l’indice di Sharpe, l’indice di Treynor, l’indice di Jensen .

Si tratta di una serie di indicatori denominati misure di risk-adjusted performance (RAP), i quali sintetizzano in un indice sia una misura di rendimento sia una di rischio.

La particolarità di queste misure è dunque quella di fornire una misura di rendimento rettificata per il livello di rischio che è stato assunto per ottenere tale risultato. Tale opera di rettifica avviene rapportando il rendimento del fondo alla sua rischiosità.

Attraverso l’utilizzo delle misure RAP il confronto tra i vari prodotti risulta semplificato, dato che tutta l’informazione necessaria a valutare in base al trade-off rendimento-rischio il fondo di investimento è racchiusa in un numero. Il fondo con la misura RAP più elevata risulta il migliore, dato che si è collocato sulla migliore posizione nell’ambito della relazione esistente tra rendimento e rischio.

Vai all'indice

LA PERFORMANCE DEI FONDI COMUNI DI DIRITTO ITALIANO - tesi di laurea di Luigi Salvatore Picariello (Univ. di Salerno)



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it