QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Esistono delle tecniche di valutazione che considerano esplicitamente i flussi di cassa: con il metodo del "tasso di rendimento ponderato per il periodo di riferimento" (time-weighted rate of return, TWRR), si calcolano i rendimenti di tutti gli intervalli di tempo compresi tra due flussi di cassa successivi e si capitalizzano i risultati sul periodo complessivo di riferimento.

Il tasso di rendimento è dato da:


dove r1,2 , r2,3 , … rn-1, n sono i tassi di rendimento dei sottoperiodi (1, 2), (2, 3), … , (n-1, n) delimitati da flussi di cassa, siano essi in entrata o in uscita. Il rendimento complessivo così determinato non è influenzato dai flussi di cassa che si verificano nel periodo di riferimento perché il capitale investito è continuamente corretto per tener conto dei movimenti positivi o negativi di fondi: il tasso riferito a ciascun sottoperiodo, che possiamo indicare come il generico ri , si ottiene rapportando il valore del patrimonio al termine del sottoperiodo, Vi , con quello alla fine del sottoperiodo precedente, Vi – 1 , aumentato (o diminuito) del flusso Fi in entrata (o in uscita) verificatosi:
ri = Vi / (Vi – 1 + Fi) dove Fi può essere sia positivo che negativo.

Il metodo TWRR è l’indice di rendimento standard indicato nelle linee guida GIPS (Global Investment Performance Standards) per i fondi comuni di investimento, in quanto consente un confronto delle performance realizzate da diversi fondi, fra di loro o con il rendimento di un benchmark, che non sia influenzato dalla dinamica della raccolta netta e, più in generale, di tutti i flussi di cassa che sono indipendenti dalle scelte di gestione.

Vai all'indice

LA PERFORMANCE DEI FONDI COMUNI DI DIRITTO ITALIANO - tesi di laurea di Luigi Salvatore Picariello (Univ. di Salerno)



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it