QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri14Feb200315:00
2.2.3.1 - I poteri informativi ed ispettivi della BI
Quest’insieme di poteri rappresentano il primo nucleo degli strumenti attraverso cui si concretizza l’attività di vigilanza, previsti all’articolo 51 del T.U. bancario e permettono all’autorità di vigilanza di intervenire sia a livello di attività bancaria tradizionale sia di attività finanziaria esercitata dagli intermediari finanziari.

Il loro oggetto riguarda tutta quell’attività di informativa che contiene le segnalazioni richieste per arrivare alle comunicazioni di possesso o di variazione del possesso di partecipazioni qualificate in Banche, società finanziarie che siano a capo di banche, società di intermediazione finanziaria ecc.; essi rappresentano la materializzazione di un obbligo di comunicazione che insiste su tutti i soggetti operanti sia in funzione di verifica sia di integrazione dei dati comunicati.

Vai all'indice

LA BANCA D'ITALIA COME AUTORITA' INDIPENDENTE - tesi di laurea di Pierrenzo Noventa (Univ. di Parma)



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it