QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Dopo aver esaminato la struttura del S.E.B.C., bisogna domandarsi se alle banche nazionali spettino delle attribuzioni diverse o residuali rispetto a quelle di competenza della BCE.

La risposta è che alle entità locali rimangono attribuite una serie di attività che però, come è specificamente detto, non possono essere in contrasto con gli obbiettivi ed i compiti del S.E.B.C.. Infatti lo Statuto prevede che ,in questo caso, le singole banche nazionali operino sotto la propria autorità e responsabilità e che per nessun motivo la loro opera in tali campi non può essere mai considerata opera del S.E.B.C.

Tra le varie funzioni residuali troviamo quella di Tesoreria delle PP.AA con l’unico limite, per altro fondamentale, del divieto di effettuare finanziamenti delle Amministrazioni Pubbliche sia locali che centrali.

Ma l’intervento funzionale più importante è dato dall’attività di controllo e vigilanza sui Sistemi bancari, mercati finanziari ed intermediari finanziari; si deve specificare che tali attribuzioni non sono sempre attribuite alle cognizione della banche centrali locali, essendo spesso attribuite alla cognizione di Autorità diverse.

Per quel che riguarda il nostro paese, tale attività è lasciata alla cognizione della Banca d’Italia ed è però proprio su questo argomento che porterò la mia analisi valutando l’opportunità di lasciare alla nostra banca centrale la totalità di tali competenze ovvero lasciandone alcune ad essa e ipotizzando di trasferirne altre ad Autorità diverse anche alla luce del fenomeno di trasformazione del sistema bancario, fenomeno non solo italiano,che crea strutture bancarie sempre meno locali e sempre più globali oppure tentare di configurare la Banca d’Italia come una Autorità indipendente proprio in relazione alla sua competenza di vigilanza sul Sistema bancario nazionale.

Vai all'indice

LA BANCA D'ITALIA COME AUTORITA' INDIPENDENTE - tesi di laurea di Pierrenzo Noventa (Univ. di Parma)



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it