QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed29Jan200315:00
1.1.1 - Tabella cronologica delle principali tappe verso l'Unione Monetaria
In questo capitolo della tesi troviamo un'interessante tabella con le principali tappe dell'evoluzione verso l'Unione Monetaria Europea.
1
1944   accordi di Bretton Woods
2
1950 maggio istituzione dell’Unione europea dei Pagamenti
3
1951 aprile trattato C.E.C.A.
4
1955 giugno risoluzione di Messina: si annuncia l’obbiettivo di creare un mercato comune, istituzioni comuni e armonizzazione delle politiche sociali
5
1957 maggio sottoscrizione del Trattato di Roma, istitutivo della Comunità Economica Europea
6
1958 dicembre ritorno alla convertibilità delle monete europee per le transazioni correnti
7
1964   istituzione del Comitato dei Governatori della Banche Centrali dei Paesi CEE
8
1969 dicembre i Capi di Stato e di Governo dei paesi CEE affidano ad un gruppo di lavoro, presieduto da P. Werner, la predisposizione di un progetto per raggiungere l’unione economica e monetaria
9
1970 ottobre presentazione del Piano Werner, approvato l’anno successivo dal Consiglio Europeo
10
1971 agosto dichiarazione di inconvertibilità del dollaro USA in oro
11
1972 marzo fondazione del cosiddetto Serpente monetario europeo
12
1973 marzo abbandono definitivo del sistema di cambi fissi delineato con gli accordi di Bretton Woods
13
  aprile costituzione del FECOM (fondo europeo di cooperazione monetaria)
14
1975 marzo creazione dell’Unità di Conto Europea, come paniere di quantità fisse delle valute CEE
15
1978 aprile il Presidente francese V.Giscard d’Estaing e il Cancelliere tedesco H.Schmidt propongono la creazione del Sistema Monetario Europeo (SME)
16
1979 marzo lo SME diventa operativo e l’ECU (european currency unit)sostituisce l’UCE
17
1986 febbraio viene siglato l’Atto Unico Europeo con il quale è stabilita la scadenza del 1992 per il completamento del mercato unico europeo
18
1988 giugno il consiglio Europeo decide di istituire il Comitato Delors
19
1989 aprile il comitato Delors presenta il suo rapporto
20
  dicembre il Consiglio europeo decide di convocare una conferenza intergovernativa sul tema dell’Unione Monetaria europea
21
1992 febbraio viene firmato il trattato di Maastricht
22
  giugno presentato per l’approvazione con un referendum, la Danimarca vota contro la ratifica del Trattato stesso
23
  settembre 1° Crisi SME: Italia e Regno Unito abbandonano gli accordi di cambio; le monete di Irlanda,Portogallo e Spagna vengono svalutate a più riprese
24
1993 gennaio il Mercato Unico Europeo: libera circolazione dei capitali, delle merci, delle persone e dei servizi
25
  agosto 2° Crisi SME: i margini dell’accordo di cambio contenuti nello SME sono allargati dal 2.25% al 15%
26
  novembre il Trattato di Maastricht entra ufficialmente in vigore
27
1994 gennaio inizia ad operare L’Istituto Monetario Europeo
28
1995 dicembre il Consiglio Europeo battezza con il nome di “EURO” la moneta unica europea
29
1996 novembre la lira italiana rientra ufficialmente nello SME
30
1997 giugno il consiglio Europeo approva formalmente il Patto di Stabilità e di Crescita
31
1998 maggio Il Consiglio Europeo decide il passaggio alla Moneta Unica, a partire dal primo di Gennaio del 1999, per 11 Paesi che sono:Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna



La tabella presentata necessita di alcune spiegazioni; queste troveranno lo spazio necessario nel paragrafo 1.1 dove verranno indicati quelli che sono gli aspetti più interessanti.

Vai all'indice

LA BANCA D'ITALIA COME AUTORITA' INDIPENDENTE - tesi di laurea di Pierrenzo Noventa (Univ. di Parma)



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it