QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sat20Sep200820:00
I pacchetti viaggio - la caparra e la penale
Come gia' detto, il contratto deve contenere la cifra versata a titolo di caparra, cifra che non puo' superare il 25% del prezzo totale del pacchetto.

La cifra versata e' una caparra confirmatoria , quindi per legge essa puo' essere trattenuta a titolo di penale nel caso in cui il consumatore receda dal contratto. Nei casi invece in cui sia inadempiente il tour operator, il consumatore puo' recedere e pretere il doppio di tale cifra. In ambedue i casi l'alternativa, concessa dalla legge, e' chiedere il risarcimento del danno liberamente quantificato, sia nel caso in cui la parte danneggiata receda sia nel caso in cui forzi l'adempimento.

Costituiscono eccezione, per esplicita citazione del codice del consumo, i casi in cui il recesso dipende da fatto sopraggiunto non imputabile alla parte che recede, ovvero quando il recesso sia giustificato da gravi inadempimenti della controparte.

Fonte: art.86 codice del consumo e art. 1385 codice civile

Rita Sabelli - www.aduc.it