QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sun30Jul200616:05
Classe A seconda generazione

La stellina tedesca.

L’auto, che ha portato il concetto di “compatta” in casa Mercedes (casa tedesca famosissima per le sue berline tutta robustezza e lusso), si rinnova.



Infatti, la Classe A arriva alla sua seconda generazione, con il compito di continuare il successo di vendite del precedente modello. La nuova A è proposta con 3 propulsori benzina (A 150 da 95 cv, A 170 da 116 cv, A 200 da 136 e 193 cv) e 3 diesel (A 160 CDI da 82 cv, A 180 CDI da 109 cv, A 200 CDI da 140 cv), nelle varianti di carrozzeria Coupè (3 Porte) e Berlina (5 Porte), negli allestimenti Classic Basic, Classic, Elegance, Avantgarde.

Le linee della A si differenziano nettamente dalla precedente serie, grazie a 23 cm in più che si fanno sentire e a una robustezza e sportività maggiormente accentuate. Molto ben fatto l’anteriore a spiovente, classica e pulita è invece la coda tronca posteriore, che servono a dare un mix di compattezza e sportività alla piccola Mercedes. Internamente invece non ci si aspetta di trovarsi su un auto così piccola: la qualità dei dettagli e degli interni sono da ammiraglia in perfetto Mercedes Style. 
 

Molto curata è la consolle con i comandi clima e radio facili da usare, ben disposto con i comandi chiari e ben leggibili il quadro strumenti. Ed eccoci al giro fatto con la stellina del firmamento tedesco: la Classe A provata era la Coupè 180 CDI Classic da 24056 €. Le differenze fra le due serie della A sono tante: se la prima serie, a parte lo sconcerto iniziale causa ribaltamenti su test dell’alce (baricentro alto), è stata molto acquistata da persone di sesso femminile, usandola come auto per la città per avere un marchio di lusso a prezzi bassi, questa seconda serie esalta un mix fra sportività, grinta e aggressività che ben si ritrovano soprattutto nelle linee della Coupè.

Grinta e sportività che è sicuramente supportata da un comfort e da una tenuta di strada molto buone e dalla spinta del propulsore Diesel, che dà pepe alla piccola stellina brillante nel firmamento della casa allemana. Infine i prezzi con i distinguo fra Coupè e Berlina. Iniziando dalla berlina si va dai 17821 € della A 150 Classic Basic ai 27291 € della A 200 Turbo Avantgarde (Benzina), si va dai 19501 € della A 160 CDI Classic Basic ai 25641 € della A 200 CDI Avantgarde (Diesel).

Per la Berlina invece si va dai 18781 € della A 150 Classic Basic ai 28374 € della A 200 Turbo Avantgarde (Benzina), si va dai 20461 € della A 160 CDI Classic Basic ai 26051 € della A 200 CDI Avantgarde (Diesel).




Bruno Allevi