QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri03Dec201016:30
Montenegro: partnership con Terna per infrastrutture energetiche

Il Sistema di Trasmissione del Montenegro (CGES), gestore della rete elettrica locale, ha firmato nei giorni scorsi l´accordo finale per la realizzazione di un partnership strategica con l´italiana Terna, per la costruzione di un cavo energetico sottomarino che collegherà il Montenegro e l´Italia attraverso l´Adriatico.

Il ´ponte elettrico´, come è stato ribattezzato il progetto, permetterà la produzione e l´import / export di energia verde, la creazione di una rete elettrica più affidabile, l´accesso diretto del Montenegro al mercato energetico UE, la creazione di incentivi per ulteriori investimenti nella produzione di energia, il posizionamento del Montenegro come hub energetico della regione, effetti positivi per le azioni delle due compagnie. Il progetto contribuirà inoltre ad accrescere l´occupazione e la crescita anche nei settori di costruzioni e trasporti, con ricadute positive nei mercati capitali e immobiliari e sulle entrate statati.

Il valore del progetto è stimato in circa 860 milioni di euro, 760 dei quali investiti da Terna e 100 dal CGES,  del quale il Governo terrà il 55 per cento delle azioni della compagnia, mentre Terna ne acquisirà 22 per cento.
Oltre alla costruzione e alla posa del cavo tra Montenegro e Italia da parte di Terna e alla infrastruttura per la griglia del Montenegro da parte di CGES, il progetto prevede un cavo di interconnessione da 400kV tra Montenegro e Bosnia Herzegovina e/o  un cavo di uguale potenza tra Montenegro e Serbia.

Il cavo di interconnessione tra Montenegro e Italia sarà lungo 450 chilometri, 375 dei quali correranno sott´acqua. Nel corso della conferenza stampa organizzata  dopo la firma i rappresentanti dei due Paesi hanno sottolineato le eccellenti relazioni bilaterali esistenti tra Montenegro e Italia e hanno annunciato ulteriori progetti di cooperazione, in particolare nei settori di turismo, trasporti e commercio.



Marcello Berlich