QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon22Apr200200:00
I DATI NIELSEN-NETRATINGS SULL`UTILIZZO DI INTERNET IN CASA E IN UFFICIO

Nielsen//NetRatings, società che offre il primo servizio globale di misurazione dell’audience, della pubblicità e dell’attività dei navigatori connessi
Nielsen//NetRatings, società che offre il primo servizio globale di misurazione dell’audience, della pubblicità e dell’attività dei navigatori connessi da casa e dal luogo di lavoro sulla rete Internet, annuncia i dati sui comportamenti di navigazione in Italia nel mese di marzo 2002.

Dodici milioni ed ottocentomila navigatori si sono collegati alla rete a marzo 2002 da casa o da ufficio, secondo i dati Nielsen//NetRatings, con una media di sessioni leggermente superiore a quella di febbraio. Le pagine consultate dal posto di lavoro hanno un’incidenza del 30% circa sul totale delle pagine Web viste nel mese. Un rapporto abbastanza stabile negli ultimi mesi.

In un mese in cui le tensioni sociali e politiche sono state intense, i navigatori hanno animato alcuni siti generalmente meno frequentati. Come il Ministero del Lavoro (con un nuovo indirizzo: minwelfare.it e 111 mila accessi da utenti unici), o il sito della Cgil, che registra incrementi di traffico del 46%. Tutto il comparto dei siti governativi in questi mesi si sta attivando per offrire servizi sempre più utili ai cittadini ed i “net-citizens” sembrano apprezzare le iniziative: il Ministero dei Beni Culturali entra in classifica a marzo con 68 mila visitatori, quello dell’Industria con 76 mila. Il Ministero di Grazia e Giustizia raddoppia i suoi utenti rispetto a febbraio, quello dalla Sanità mette a segno un +35%.

Il mondo della medicina online, in particolare, sta conquistando sempre più attenzione tra il pubblico della rete. Si moltiplicano le iniziative da parte delle aziende dell’Healthcare per offrire siti che forniscano informazioni sia al consumatore sia ai professionisti del settore, molto sensibili alla tematica dell’ECM, ossia i programmi di educazione continua in medicina. Marzo ha fatto registrare 68 mila utenti su giofil.it, oltre 80 mila persone hanno frequentato xagena.it e salus.it.

Un altro settore “caldo” dell’Internet italiano è il mondo delle assicurazioni. Potenzialmente in forte espansione, se sarà approvata la proposta del ministro Marzano secondo la quale ogni compagnia assicurativa avrà l’obbligo di fornire preventivi online personalizzati per le polizze auto. Chiaramente la possibilità di acquisire informazione personalizzata online diventerà un’enorme opportunità, generando incrementi di traffico ad un’area della rete già ben frequentata (a marzo royal.it ha registrato 112 mila accessi).

Marzo è stato un buon mese anche per il mondo della finanza online. In crescita molti operatori: Ingdirect.it , con un +86% rispetto a febbraio, Sanpaoloimi.com (+29%), Sella.it (+26%), Banca121.it (+10%). Importanti i risultati di Fineco: la sezione riservata agli utenti del trading cresce del 41%, quella del banking del 30%. Sempre nell’area dell’home banking, gli accessi alle aree per utenti registrati del Banco Posta Online incrementano del 38%.
Per quanto concerne l’informazione finanziaria, i risultati più significativi sono quelli del canale finanza di iol (+69%), di yahoo.it (+16%) ed il servizio sulle quotazioni di borsa fornito da borsaitalia.telematica.it (+37% rispetto a febbraio).

Non potevano mancare i siti cosiddetti “occasionali”, siti cioè che beneficiano di traffico temporaneo, in occasione di particolari eventi. Compaiono pertanto in classifica siti come pasquaclic.com (297 mila visitatori), buonapasqua.com o festacard.it, un gioco a premi con le uova di Pasqua sponsorizzato da Fininternet. Ma anche donnamimosa.com (105 mila utenti) e festadelladonna.it. Il Web sarà anche politically correct, tuttavia i papà sono meno popolari in rete: papaday registra solo 76 mila visitatori unici.

Fonte: Comunicato stamoa Nielsen
http://www.nielsen-netratings.com
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it