QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il progetto di Scuola Digitale in Sardegna, promosso dall’Assessorato regionale della Pubblica istruzione, conquista l’Europa.

L’iniziativa pilota di digitalizzazione della scuola sarda, con l’utilizzo delle lavagne interattive multimediali (LIM) in ogni classe e la distribuzione agli studenti di 190mila netpc, sarà illustrata dall’Assessore Maria Lucia Baire nell’ambito del Learning and Technology World Forum 2010, in programma a Londra fino al 13 gennaio prossimo.

All’assise, organizzata dal Ministero inglese in collaborazione con l’agenzia governativa Becta, interverranno i ministri dell’istruzione dei paesi dell’Unione Europea oltre ai rappresentanti di enti comunitari e agenzie internazionali di ricerca educativa. Il Forum, che conta sulla partecipazione della Regione Sardegna quale unica rappresentante dell’Italia assieme al Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane del Miur, è il luogo dove si valutano e si ipotizzano le politiche scolastiche mondiali del futuro, con particolare attenzione all’uso dell’Information Technology Comunication applicato all’educazione permanente, lungo tutto l’arco della vita, e, più in generale, alla formazione dell’individuo.

L’obiettivo del progetto pilota dell’Assessorato è introdurre, già dall’anno scolastico 2010-2011, la prima fase di sperimentazione digitale nelle scuole di ogni ordine e grado dell’isola.



 

Fonte: www.agenziaaise.it




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it