QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed30Dec200921:00
Italia e USA assieme per tecnologie anti CO2
Il Ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, ha partecipato, assieme al Segretario di stato Usa all'Energia Steven Chu, al lancio della "Global partnership" del Mef (Major economies forum), organizzato dalla delegazione americana.

Nel corso dell'iniziativa, sono stati illustrati gli esiti del lavoro svolto dal Mef sullo sviluppo e la diffusione delle tecnologie a basso contenuto di carbonio, nel corso delle cinque riunioni tenutesi nel 2009. In particolare, è stata annunciata la collaborazione italo-americana, aperta anche ad altri Paesi, sul "Climate Redi", l'iniziativa diretta ad accelerare lo sviluppo delle fonti rinnovabili nei Paesi in via di sviluppo, sfruttare il potenziale dell'efficienza energetica nel mercato mondiale degli elettrodomestici e facilitare il coordinamento e il confronto sui temi della sostenibilità energetica attraverso una piattaforma per lo scambio delle informazioni.
Il Ministero dell'Ambiente finanzierà l'iniziativa, per un periodo di 5 anni, con un contributo di 30 milioni di dollari.

"Le nuove tecnologie - ha dichiarato Prestigiacomo - rappresentano la strada privilegiata per consentire ai Paesi in via di sviluppo una crescita socio-economica sostenibile. In particolare, "con Climate Redi vogliamo sostenere concretamente quei Paesi poveri che oggi non hanno ancora accesso all'energia, attraverso sistemi solari domestici, anche combinati con luci al Led, e altre forme di energia pulita".

Presso la sede della Denmark's Radio concert hall, il Ministro ha consegnato il premio "Mtv positive change award", organizzato dalla Banca mondiale ed assegnato ai giornalisti che si sono distinti per i loro reportage in materia di cambiamenti climatici. L'assegnazione del premio era stata decisa lo scorso aprile, in occasione della tavola rotonda organizzata dal ministero dell'Ambiente, dalla Banca mondiale e da Internews, a margine del G8 Ambiente di Siracusa.



 

Fonte:  www.agenziaaise.it