QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

A margine dei lavori della Commissione Affari Esteri del Senato di cui fa parte, essendone tra l’altro anche uno dei Segretari, Claudio Micheloni è intervenuto sulla missione a Bruxelles voluta dal sottosegretario Mantica che il prossimo 27 ottobre si recherà in Belgio con diversi parlamentari per far vedere loro come funziona il cosiddetto Consolato digitale.

"La richiesta avanzata da noi parlamentari del Pd di poter contestualmente visitare anche i consolati in Belgio di Charleroi, Genk e Liegi ha ricevuto una risposta negativa da parte del Governo. Auspico – ha aggiunto – che una rappresentanza parlamentare possa, comunque, una volta a Bruxelles, svolgere un breve sopralluogo quantomeno a Charleroi".

Di diverso avviso il senatore Bettamio (Pdl) secondo cui "la missione conoscitiva è finalizzata a ricevere informazioni sul progetto di servizi consolari telematici. Sull'ipotesi di ulteriori sopralluoghi, non sono pregiudizialmente contrario, ma serve una adeguata organizzazione".

Nella replica, Micheloni ha ricordato ai colleghi che i consiglieri belgi del Cgie "hanno sì manifestato interesse per la realizzazione dei servizi consolari per via telematica", ma che, dall'altro, hanno pure riaffermato "l'esigenza di una accurata analisi della struttura e del funzionamento delle altre sedi consolari in Belgio che potrebbero essere interessate dal processo di ristrutturazione della rete degli uffici all'estero da parte del Ministero".



www.agenziaaise.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it