QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Con 100mila imprese e quasi 400 mila addetti l’Italia si piazza sul podio del comparto "Information Technology" in Europa, merito soprattutto delle medie imprese che competono a livello europeo. Quella italiana è infatti la seconda industria "IT" in Europa, sia per numero di imprese che per numero di addetti in rapporto alla popolazione totale, collocandosi così tra i Paesi europei più sviluppati nel settore informatico dopo il Regno Unito e prima di Francia e Germania.

Poli di eccellenza si confermano Roma e Milano, dove emergono fenomeni di assoluto rilievo internazionale. Imprese eccellenti, come I.A.N. Srl, la società fondata da Alberto Neri premiata oggi come una delle 28 aziende "top of excellent" nell’indagine sostenuta dalla Camera di Commercio di Milano.

L’Information Technology supera oggi per dimensione e valore aggiunto molti altri settori del Made in Italy, come quello automobilistico, chimico e perfino quello tessile e della moda. "Ma l’IT offre anche un potenziale di innovazione al servizio della crescita di competitività e sviluppo dell’industria italiana", commenta Alberto Neri, amministratore delegato di I.A.N. Srl, "che su un mercato totale di circa mille aziende della fascia alta e medio alta, oggi ne serve 150, distribuite nel settore telecomunicazioni, comparto produttivo, distribuzione, bancario e finanziario, assicurazioni e pubblica amministrazione".

A confermare l’eccellenza italiana nel settore dell’IT vi è un nucleo di 40 medie imprese italiane di produzione di hardware che, con un fatturato di oltre 1.500 milioni di euro si colloca al primo posto in Europa, superando i 1.300 milioni di euro generati dalle 46 medie imprese inglesi. E poi ancora vi sono le 640 medie e grandi imprese italiane di produzione software e servizi.

"L’Italia è uno dei Paesi a più elevata intensità di lavoro in Information Technology d’Europa", commenta Federica Neri, presidente di I.A.N. Srl. "In particolare la Lombardia con 11,2 miliardi di euro di fatturato si colloca al primo posto tra le regioni italiane, coprendo il 27% del fatturato IT nazionale. Il Lazio con 6,95 miliardi di euro è al secondo posto e si attesta a quota 16,4% sul dato nazionale. In queste due regioni si concentrano il 38,5% delle imprese e il 42% degli addetti sul totale nazionale".

È Roma, tuttavia, che presenta insediamenti produttivi mediamente più grandi rispetto al dato nazionale, con una media di 6 addetti per impresa, in linea, quindi, con la media europea, mentre Milano scende a 5 addetti per impresa, un dato comunque più elevato della media nazionale del settore che è di 4 addetti.



www.agenziaaise.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it