QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Una quantità di dischi esterni prodotti da Seagate che si aggira intorno a 1.800 sono stati infettati con un trojan che manda informazioni personali direttamente in Cina, secondo quanto dice il Taipei Times.

I dischi, venduti da un rivenditore di Taiwan, avevano già presumibilmente problemi quando erano in possesso di un subappaltatore cinese di Seagate.

La situazione pare sia adesso sotto controllo, ma certamente pone un’altra spina nel fianco sulla questione sicurezza e Seagate stessa si è molto preoccupata. Tutto quello che abbiamo al momento è una dichiarazione: "Tutti i prodotti che lasciano gli stabilimenti sono adesso ripuliti dal virus".

www.gizmodo.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it