QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri06Feb200409:00
Carte di credito clonate: attenzione agli sportelli Bancomat
La clonazione della carta di credito non e' da augurare ad alcuno, ma, oltre ad essere un pericolo implicito nell'uso stesso (chi ci garantisce da un uso improprio dei dati una volta che si sono comunicati per questo o quell'altro acquisto?

Solo l'onesta' del nostro interlocutore), puo' avvenire anche ad insaputa di entrambe le parti che stanno effettuando la transazione economica. Il metodo piu' conosciuto e' sicuramente la cattura di questi dati attraverso la via telematica, con quelle transazioni via Internet che stanno sempre di piu' entrando nella nostra quotidianita'.


Ma oggi c'e' un nuovo pericolo, grazie ad un nuovo sistema a cui conviene prestare molta attenzione.
E' successo presso uno sportello bancomat di un'agenzia della Banca di Roma della citta' di Latina. Su segnalazione di una persona che stava prelevando dei soldi, la polizia e' intervenuta sequestrando due piccoli marchingegni elettronici che, sistemati sul bancomat, nei pressi della fessura dove si inserisce la carta, come se fossero parte integrante della struttura, servivano in realta' a leggere e memorizzare i dati delle carte con cui venivano effettuati i prelievi di contante presso quello sportello. Poi, con i dati raccolti, la clonazione sarebbe stata cosa semplice.


La polizia sta svolgendo indagini, per cui non si sa se, per esempio, questi marchingegni raccogliessero solo i dati che poi avrebbero dovuto essere raccolti fisicamente da chi aveva installato le macchinette, oppure li trasmettessero da qualche altra parte (ipotesi che non ci sembra tanto campata in aria). Comunque queste macchinette sono state rinvenute e siamo propensi a credere che non si possa trattare di un ritrovato estemporaneo, "fai-da-te" di un ladruncolo di zona, ma di qualcosa di presumibilmente piu' esteso e, per questo, ripagante ad un adeguato livello l'impegno profuso per concepirle, costruirle e applicarle.


Per questo sara' bene che ognuno faccia molta attenzione agli sportelli automatici dove va a svolgere qualunque operazione che presuppone la digitazione del proprio codice segreto, di una qualunque delle varie carte che esistono in materia. E segnalarlo subito alle autorita' di polizia, si' da facilitare anche indagini che ci auguriamo portino alla repentina individuazione dei responsabili. Che -ripetiamo perche' si capisca l'importanza di questo appello- visto il notevole dispiego tecnologico, non ci sembra abbia le caratteristiche di una fatto circoscritto.

Newsletter ADUC