QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sono stati circa 48.000 i computer colpiti dal virus MyDoom in Italia nell'ultima settimana, quasi 1.390 nelle ultime 24 ore.

Nel mondo sono stati complessivamente oltre 800.000 i computer danneggiati, dagli Stati Uniti alla Cina, e il sito dell'azienda americana SCO crollato sotto il peso di 2,5 milioni richieste di connessione in meno di 12 ore. Il numero dei computer colpiti finora sembra non avere precedenti, rilevano gli esperti dell'azienda specializzata in sicurezza informatica Trend Micro, ma al momento e' impossibile fare una stima dei danni.


Sempre secondo l'azienda, l'epidemia oggi sembra dare i primi segni di rallentamento, ma continua ad essere allarme giallo a livello internazionale. MyDoom, noto anche come Mimail o Novarg.A, e' stato infatti progettato per lanciare i suoi attacchi ai siti delle aziende americane SCO (dalla prima versione in circolazione, MyDoom.A) e Microsoft (dalla seconda versione, MyDoom.B) ancora per otto giorni, fino al 12 febbraio


Come tanti altri programmi pericolosi, MyDoom ha provocato parecchi fastidi, sovraccaricando la posta elettronica di messaggi e rallentando i sistemi operativi. Rispetto ai suoi predecessori si comporta pero' in modo anomalo. MyDoom e' infatti un virus furbo: sembra essersi diffuso in modo da evitare siti nei quali sarebbe stato facilmente rintracciabile, come quelli di aziende specializzate in sicurezza informatica, della Pubblica amministrazione e di enti governativi, ha osservato Tiberio Molino, della Trend Micro Italia.


Una delle ipotesi piu' accreditate tra gli esperti, e' che MyDoom sia stato progettato cosi' proprio per avere maggiori probabilita' di successo nel ''reclutare'' il maggior numero possibile di computer per raggiungere l'obiettivo finale: l'attacco ai siti di SCO e Microsoft.


Ecco allora le tre caratteristiche che gli permettono di diffondersi:
- E' UN VIRUS: si diffonde producendo numerose copie di se';
- E' UN WORM: si propaga da un computer all'altro utilizzando una rete informatica;
- E' UN CAVALLO DI TROIA: raggiunge i computer degli utenti mascherato, inducendoli a trattarlo come un messaggio di e-mail legittimo.

- EVITA HACKER E SITI GOVERNATIVI: chi ha programmato MyDoom ha istruito il virus in modo da non fargli colpire gli altri hacker. Gli ha inoltre insegnato a non attaccare gli utenti di Linux, i militari e le istituzioni governative.

- INGEGNERIA SOCIALE: gli americani chiamano cosi' la tecnica tipica degli hacker che punta a guadagnarsi la fiducia degli utenti, spingendoli a superare eventuali esitazioni nell'aprire un messaggio di posta elettronica. MyDoom appare infatti nella casella di posta come un messaggio assolutamente credibile.

StudioCelentano.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it