QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri12Sep200308:00
Consigli di Aduc sulle truffe dei dialers
Sono sempre sulla cresta dell'onda e nella richiesta di pagamento delle bollette Telecom le truffe via Internet attraverso le numerazioni 70x, in particolare 709.

Una volta che sulla propria bolletta si scopre questo tipo di traffico, se ne puo' venir fuori, ma bisogna fare attenzione a non cadere dalla padella nella brace, cioe' mettersi in balia di Telecom e delle sue decisioni che, prima di venirne a capo, tra call center, incompetenze e arroganza, i danni che uno riceve cominciano a diventare grossi.
Infatti la Telecom consiglia agli utenti di fare una denuncia alla Polizia Postale per aver subito un raggiro, e poi di inviare copia di questa denuncia a loro, insieme a copia del pagamento parziale della bolletta contestata dopo aver decurtato gli importi legati a questa numerazione. Un invio che la Telecom chiede che venga fatto via fax.

Un plauso allo sforzo di Telecom, ma il metodo scelto non serve assolutamente a tutelare l'utente, ma a metterlo in balia di Telecom, e di una macchina di "rapporti con l'utente" che i piu' che l'hanno sperimentata, si stanno ancora leccando le ferite. E infatti ci sono stati segnalati non pochi casi di utenze che, pur avendo seguito la procedura indicata, si sono visti disattivare il telefono per morosita' oppure di non aver alcun riscontro perche' la documentazione non sarebbe arrivata. Una situazione in cui la contestazione verso Telecom diventa difficile, perche' non si ha in mano nulla per certificare cio' che si e' gia' fatto. Non solo, ma anche essendosi assunta, con la denuncia alla Polizia Postale, la responsabilita' di aver subito una truffa.
Per queste ragioni noi consigliamo una procedura diversa, in cui si sia in una botte di ferro anche per garantirsi nei confronti di Telecom.

Se si e' certi di non aver mai fatto un collegamento a rischio e ci si e' accorti dell'importo spropositato solo sulla bolletta, inviare a Telecom una raccomandata A/R (che ha valore di legge come messa in mora) in cui si sostiene che sulla propria linea ci sara' stata una immissione esterna (rimandando a loro l'onere di sbrogliare e risolvere la cosa), e su questa base chiedere il rimborso delle cifre addebitate, da accreditare sulla bolletta successiva. Inoltre si dovra' chiedere la disattivazione alla fonte dei numeri 70X etc., e che non si vuole usufruire della disattivazione numerica affidata a se stessi. Sottolineando che se di questa richiesta non si ricevera' riscontro entro 15 giorni si adiranno le vie legali davanti al giudice di pace.

La bolletta incriminata andra' pagata integralmente nei tempi dovuti, e cosi' si evitera' il possibile distacco della linea per morosita' da parte di Telecom. La denuncia che Telecom consiglia, non andra' presentata perche' altrimenti ci si accollerebbe la responsabilita' di quanto accaduto, che, invece, potrebbe essere un problema di funzionalita' delle linee Telecom, ma va presentata solo una segnalazione del fatto, sempre alla Polizia Postale. E MAI usare il fax, perche' l'unica certificazione di aver fatto quanto si dice, puo' essere solo se si usa la raccomandata A/R. Infine la disattivazione alla fonte, e non quella numerica sul proprio apparecchio, serve, ad una nuova richiesta di pagamento di questi servizi, a escludere in assoluto la possibilita' di averli attivati da se'.

Un metodo per ottenere il rimborso del dovuto, senza necessariamente mettersi nella mani della disponibilita' di Telecom. Un rapporto, cioe', paritario, in termini di diritti, con la propria controparte, che e' resta Telecom.
Per far questo abbiamo gia' da tempo preparato un facsimile sul nostro portale in Internet, accessibile dalla Home Page o direttamente a questo indirizzo:
http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_mostra.php?Scheda=61136

Newsletter ADUC



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it