QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon04Aug200315:00
Gli SMS pubblicitari violano la privacy
Gli SMS pubblicitari, se non richiesti, violano la privacy dell'utente e sono dunque illegali. Molti lo sospettavano, ma a confermarlo è arrivata una sentenza del Tribunale di Napoli che ribadisce quanto deciso nei mesi scorsi dal Garante per la protezione dei dati personali in un caso analogo.

Il Tribunale di Napoli, a seguito di numerosi ricorsi di utenti Tim infastiditi dai continui messaggi 'Tim informa', ha stabilito che i messaggi non autorizzati sono illegali. La legge 675 (c.d. legge sulla privacy) prevede infatti che l'utente debba autorizzare l'uso dei propri dati e i gestori mobili devono quindi avere il consenso dell'interessato prima di inviare sms pubblicitari.

Nei primi mesi del 2003, Tim era già stata condannata dal Garante per la protezione dei dati personali a risarcire 250 euro ad un utente che aveva lamentato la ricezione di SMS non autorizzati da parte del gestore. Evidentemente il singolo ricorso non è bastato.

Ricorsi analoghi sono stati presentati al Garante anche da parte di utenti del gestore Vodafone, sebbene la sentenza del Garante non sia ancora stata resa nota. Una guida completa per presentare ricorso al Garante per la protezione dei dati personali è disponibile sul sito www.maxkava.com/spam.

www.portel.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it