QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu25Sep201416:00
Serbia: tagli a pensioni e salari nel settore pubblico
Il Primo Ministro serbo Aleksandar Vucic ha dichiarato nei giorni scorsi che pensioni e salari del settore pubblico dovranno essere ridotti: il provvedimento si inserisce nel quadro di un pacchetto di misure di austerità adottate dal Governo, informa Balkan Insight.

Secondo le stime, il provvedimento colpirà oltre il 60 per cento dei pensionati; salari e pensioni superiori ai 25.000 dinari mensili (pari a circa 211 euro) subiranno a partire da ottobre una riduzione compresa tra il 3 e il 20 per cento.

Attualmente i salari del settore pubblico sono di circa il 40 per cento più elevati rispetto a quanto avviene nel privato: è questa la ragione principale addotta per il provvedimento; il pacchetto delle misure di austerità include provvedimenti di lotta al lavoro irregolare, tagli ai sussidi alle imprese pubbliche e del sostegno a quelle privare, riduzione degli addetti del settore pubblico e della spesa per beni e servizi.

L´obbiettivo è di risparmiare circa 700 milioni di euro l´anno, permettendo così maggiore spesa per gli investimenti, tornando alla crescita nel corso del 2015 e uscendo definitivamente dalla crisi nel 2016.



Marcello Berlich - by Balkan Insight



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it