QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu11Sep201409:30
Macedonia: porta europea per imprese cinesi
La Cina è interessata a cooperare con le nazioni dell´Europa centro-orientale, in particolare alle infrastrutture ferroviarie e portuali: lo ha affermato nei giorni scorsi il vice Premier cinese
Zhang Gaoli, in occasione dell´apertura del China Investment Forum, svoltosi a Praga, scrive Balkans.Com.

All´evento hanno partecipato il Ministro macedone per gli investimenti esteri Bill Pavleski, il sindaco di Skopje e Presidente della Associazione degli Auto-Governi locali Koce Trajanovski, sindaco di Gostivar Nevzat Bejta e i rappresentanti dei dipartimenti dei Ministeri dell´Economia e degli Investimenti Esteri.

Le imprese multinazionali cinesi hanno deciso di portare avanti una tattica più aggressiva in Europa, partendo dai Paesi centrali ed orientali, tra cui la Repubblica Ceka e la Polonia, o quelli più vicini al mare, come la Grecia; in questo quadro anche la Macedonia puà giocare la sua parte: nei colloqui bilaterali, Pavleski ha sottolineato il contesto particolarmente amichevole per le imprese, anche grazie al limitato peso del fisco,  creato in Macedonia, che potrebbe costituire una porta d´ingresso per i prodotti cinesi verso il resto d´Europa.

Nel corso di vari incontri sono state sondate le possibilità di investimenti cinesi nei settori farmaceutico e nella produzione di apparecchi elettrici, oltre che delle infrastrutture; è stato inoltre espresso interesse per l´asta relativa all´impianto idroelettrico di Cebren.



Marcello Berlich - by Balkans.Com