QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La società slovena 2864 Bohinj con il suo partner italiano Leitner S.p.A. hanno il 20 agosto, dopo tre anni dall'inizio del progetto, ottenuto il permesso edile per la costruzione del maggiore centro sciistico in Slovenia, esteso su una superficie di 1,5 milioni di metri quadri tra le località di Bohinjska Bistrica e Soriska planina. Il valore dell'intero progetto ammonta a 50 milioni di euro. Per completare la prima fase del progetto saranno necessari 30 milioni di euro, di cui circa la metà sono attesi come finanziamenti a fondo perduto dal Governo sloveno (come finanziamenti per gli investimenti diretti esteri) o dall'EU, 6,5 milioni di euro saranno fondi propri impegnati dagli investitori e 8,5 milioni di euro prestiti bancari a lungo termine. Qualora il Governo sloveno approvasse il finanziamento nelle prossime settimane, il progetto potrebbe completarsi già entro l’anno corrente.

2864 Bohinj sarà il maggiore centro sciistico sloveno e il primo centro sciistico sloveno integrale con i più moderni e sofisticati impianti funiviari e attrezzature di innevamento artificiale, e includerà anche una piattaforma funiviaria rinnovata per gli sciatori che arriveranno in treno, guardaroba riscaldato, garage, ristoranti, piattaforme panoramiche e un parco attività sulla neve. La funivia con cabine a 10 posti circolanti sarà operante durante tutto l’anno. L'offerta estiva si concentrerà sul parco ciclistico progettato in collaborazione con l’azienda canadese Whistler Gravity Logic.

Fonte: ICE



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it