QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Secondo le stime provvisorie diffuse dall´Istituto Nazionale di Statistica (INS), il Prodotto Interno Lordo (PIL) della Romania nel secondo trimestre del 2014 è calato dell´1 per cento rispetto al primo trimestre del 2014: secondo Eurostat, è il più forte calo registrato fra i Paesi UE;  trai Paesi vicini, il PIL è aumentato dello 0,8 per per l´Ungheria e dello 0,5 p.c. per la Bulgaria, informa l´ICE.

La Romania ha rivisto i dati relativi al primo trimestre 2014, da +0,2 per cento a -0,2 per cento; il calo economico per due trimestri consecutivi significa recessione tecnica; secondo Eurostat, oltre la Romania, si trovano in recessione tecnica anche Cipro e Italia. L´Unione Europea ha registrato nel complesso un aumento del PIL di 0,2 per cento nel secondo trimestre rispetto al primo trimestre del 2014.

Nel confronto con il secondo trimestre del 2013, i dati relativi alla Romania rimangono positivi, il PIL registrando un leggero aumento del 1,4 per cento; fra gli elementi che potrebbero aver influito sull´evoluzione del PIL possiamo contare il calo del 10 per cento degli investimenti stranieri, il ritardo degli investimenti di capitale dello stato, l´aumento di alcune tasse ed imposte, la mancata realizzazione degli incassi al budget attesi (pronosticati) del Governo e il discreto stato di assorbimento dei fondi europei.

Gli specialisti romeni del settore considerano il calo economico registrato in due trimestri successivi come recessione tecnica, ma vedono anche l´aspetto positivo dell´evoluzione del PIL: la base di confronto per i prossimi trimestri è bassa e dunque aumentano le possibilità di avere un´evoluzione positiva; per il primo semestre del 2014, secondo le stime provvisorie, il Pil ha registrato una crescita del 2,4 per cento - serie lorda e del 2,6 per cento - serie armonizzata.



Marcello Berlich - by ICE.GOV.IT



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it