QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri08Nov200200:14
I bisogni finanziari degli studenti universitari americani
Escludendo dai calcoli l'inflazione, le tasse scolastiche medie pagate per un corso universitario di quattro anni sono più che raddoppiate negli ultimi vent'anni, mentre il reddito familiare medio è salito solo del 25%.
Gli aumenti delle tasse scolastiche riflettono l’incremento della spesa per la tecnologia ed il costo del personale, mentre i trasferimenti federali e dei singoli stati a medio e lungo termine addossano agli studenti ed alle loro famiglie i più alti costi per l’education.
Per sostenere gli studi gli studenti americani cercano dei piccoli lavoretti e gli studi mostrano che lavorare per 15 o 20 ore la settimana provoca una diminuzione della media dei voti e un più alto tasso di abbandono.
L’aumento dei costi universitari ha provocato anche un aumento della quota degli stessi finanziata tramite debito: in media uno studente a tempo pieno laureato in un corso quadriennale nel 1999-2000 si è finanziato con 16900 dollari di prestiti federali agli studenti, in aumento del 69% rispetto al 1992-1993 (e i dati non comprendono gli altri prestiti o le carte di credito, entrambi in crescita). Nel 2001-2002 la quota parte di finanziamenti ha raggiunto il 53% circa, contro il 44% dell’anno accademico 1981-1982.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it