QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La parte più grossa dei contributi per la banda larga, messi a disposizione dalla Finanziaria 2003, andrà al Gruppo Telecom Italia.

Secondo i dati diffusi dal ministero delle Comunicazioni, Fastweb si piazza al secondo posto con circa il 22% dei contributi erogati.Questi i dati riferibili alla prima fase (dicembre 2002-gennaio 2003) degli incentivi per la banda larga decisi dalla Finanziaria 2003, pari a 11,8 milioni di euro dei complessivi 27 milioni messi a disposizione.

Di questi fondi, anticipati dalle società sotto forma di uno sconto di 75 euro ai clienti che hanno sottoscritto un abbonamento a Internet con la banda larga, Telecom Italia percepisce 81.187 contributi (pari a circa 6 milioni di euro), che sommati agli 11.904 di Seat Pagine Gialle portano la percentuale totale del colosso telefonico al 59%. Per quanto riguarda Fastweb, invece, sommando i 32.214 contributi di Fastweb Spa e i 3.097 di Fastweb Mediterranea si arriva a oltre il 22%. Seguono Wind (9% con 14.275 contributi) e Tiscali (6% con 10.016 contributi). A tutti gli altri, meno dell'1%.

Bernabe.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it