QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon27Jul200917:30
Penetrazione telefonia in America Latina
La riforma del settore delle telecomunicazioni in America Latina è cominciata negli anni ´80, con una graduale privatizzazione: come risultato, la maggior parte dei mercati del continente si è aperta nei confronti di soggetti esterni, anche se il processo di privatizzazione continua ad incontrare forti opposizioni in alcuni Paesi.

I consistenti investimenti privati nel settore hanno condotto ad una rapida crescita del settore mobile e delle chiamate a lunga distanza, causando però una stagnazione nella diffusione delle linee fisse (attualmente pari al 18 per cento dell´intero
continente). Nei 19 Paesi della regione i sottoscrittori del mobile hanno raggiunto nel 2008 i 444 milioni, con un tasso di penetrazione pari al 78 per cento.

Tra il 2003 e il 2007, il mercato della banda larga ha assistito ad un tasso di crescita annuo del 54 per cento. I Paesi leader sono Brasile, Messico, Argentina, Colombia e Cile, che coprono l´85 per cento del totale dell´area.

L´appartenenza  linguistica di gran parte dell´America  Latina a spagnolo e portoghese ha facilitato l´entrata nel mercato dei grandi operatori europei.

Quasi il 78 per cento del mercato mobile della regione nel 2008 era coperto da America Mobil, Telefonica e Telecom Italia; la prima resta comunque  l´operatore principale con 172 milioni di sottoscrittori mobili nel 2008, oltre il 38 per cento degli utenti locali.

Marcello Berlich



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it