QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon05Mar201812:23
#Grecia: passi indietro nel mercato del #lavoro
Gli ultimi dati pubblicati dal sistema Ergani del Ministero del Lavoro e dalla Manpower mettono confermano il predominio delle forme di lavoro flessibile nelle nuove assunzioni in Grecia, assieme a un rallentamento del calo della disoccupazione e al fatto che circa metà dei disoccupati in Grecia sono senza lavoro da oltre un anno, scrive Ekathimerini.

Il numero di coloro che si sono registrati presso le liste di disoccupazione è cresciuto in dicembre di oltre 21.000 unità, continuando ad essere superiore al milione; di questi, quasi il 50 per cento è classificato come disoccupato a lungo termine, essendo senza lavoro da almeno un anno.

Diminuisce inoltre il numero di disoccupati che riceve un qualche tipo di assistenza: solo il 15,66 per cento del totale.

Secondo i database del Ministero del Lavoro, nel corso di gennaio, le cessazioni hanno superato le assunzioni, producendo una perdita superiore a 16.500 posti di lavoro; tra le assunzioni, dominano il part-time e le forme di lavoro ad esso riconducibili; prosegue il trend di diminuzione dei salari: la paga medio è ormai scesa al di sotto dei 400 euro al mese.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it