QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il quotidiano Dnevnik riporta la notizia secondo la quale l’idea del gasdotto denominato “TurkStream” che collegherebbe la Russia alla Turchia sia nuovamente di attualità.

La Russia avrebbe già iniziato la costruzione della prima tratta lunga ben 900 km e che correrà lungo il fondale del Mar Nero, nonostante il punto finale sulla costa turca non sia ancora stato definito. Questa prima linea del gasdotto, riporta il quotidiano, servirà principalmente il mercato turco. Rimane ancora incerta la realizzazione della seconda linea del gasdotto, che tuttavia, secondo le prime informazioni dovrebbe pure correre lungo il fondale del Mar Nero, puntando all’approvvigionamento del sud est europeo.

Stando alla testata, sarebbe ancora incerto se la seconda linea approderà sulle coste della Bulgaria, visto che la stessa è in attesa della decisione della Commissione Europea, la quale potrebbe de facto silurare il progetto, viste le attuali tensioni tra USA e Russia. Il quotidiano si chiede se questo nuovo gasdotto potrebbe significare un’opportunità per la Slovenia di posizionarsi sul mercato energetico, dopo il fiasco del progetto “SouthStream”, conclude l'ICE.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it