QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il dato relativo agli investimenti esteri in Bosnia ed Erzegovina nel secondo trimestre del 2017 conferma l´andamento registrato nei primi tre mesi dell´anno, raggiungendo qota 386,7 milioni di BAM (marchi), pari a crica 197,7 milioni di euro, scrive Sarajevo Times.

Il disavanzo del bilancio di stato si è attestato a € 1.087bn di euro per i primi 9 mesi dell'anno, il 69% in più rispetto a un confronto annuale precedente.

L’Ufficio nazionale di statistica ha comunicato che anche a settembre è stata registrata una crescita dei prezzi. Su base annuale sono aumentati in media dell’1,4%, su quella mensile invece dello 0,2%.

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha recentemente aperto la sua rappresentanza a Sofia, scrive l'ICE.

La Direttrice dell´ICE-Agenzia di Sarajevo, Margherita Lo Greco, ha fatto visita nei giorni scorsi alla Foreign Investment Promotion Agency (FIPA, http://www.fipa.gov.ba/default.aspx?langTag=bs-BA&template_id=123&pageIndex=1) della Bosnia Erzegovina, informa lo stesso Istituto per il Commercio Estero.

A causa della crisi nel settore lattiero-caseario tra gli anni 2015 e 2016, 2.742 produttori di latte hanno ricevuto aiuti compensativi per un totale di 2,26 milioni di euro (in media ciascuno 824 euro).

Le imprese americane che attualmente operano in Bosnia ed Erzegovina, sono circa 30; i loro investimenti ammontano finora a circa 250 milioni di dollari, informa Sarajevo Times.

L'ufficio del Governo per lo sviluppo e la politica di coesione europea, autorità di gestione slovena dei fondi strutturali europei e del Fondo di coesione, ha approvato il sostegno finanziario per il progetto »Inovativen.si«, scrive l'ICE.

Il Governo della Republika Srpska (assieme alla Federazione, una delle due entità che compongono la Bosnia ed Erzegovina) ha firmato un accordo con la Banca Mondiale per il sostegno all´occupazione, del valore di 21 milioni di euro, informa Sarajevo Times.

L'ufficio del Governo per lo sviluppo e la politica di coesione europea, autorità di gestione slovena dei fondi strutturali europei e del Fondo di coesione, ha approvato il sostegno finanziario per due nuovi progetti nel quadro del rinnovo energetico degli edifici di proprietà pubblica, scrive l'ICE.

Secondo i dai dell’Istituto albanese di statistica Instat, l'interscambio commerciale fra l'Albania e l'Italia ha registrato una crescita di circa 6 per cento nei primi otto mesi del 2017, raggiungendo il valore di 210,4 miliardi lek (1,5 miliardi di euro, ossia circa 87 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it