QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La Commissione Europea, nell'ambito del suo Servizio Assistenza Umanitaria, ha avviato la sua seconda fase d'intervento per la ristrutturazione del campo profughi di Nahr El Bared.

Il progetto, che sarà ultimato entro la fine dell'anno, costerà 8 milioni di euro. Il Servizio aveva aperto un ufficio a Beirut a seguito del conflitto di luglio 2006, distribuendo aiuti di emergenza e finanziando progetti di ricostruzione, soprattutto in Libano-Sud. Sono stati corrisposti finora 13,2 milioni di euro per far fronte alla crisi umanitaria di Nahr El Bared, tramite le Organizzazioni Non Governative, con cui sono state finora assistite 1100 famiglie le cui case nel Campo sono state riparate; le relative reti di fognatura sono state riabilitate e l'approvigionamento di acqua nelle case è stato assicurato.

Il servizio ha anche finanziato l'UNRWA con 1,8 milioni di euro, soprattutto per lavori di sterramento del campo. Sono state anche distribuite caldaie a gas per l'inverno a 2500 famiglie e 367.000 pasti caldi. Gli altri progetti finanziati dal Servizio assistenza umanitaria della Commissione Europea sono soprattutto un programma per aiutare psicologicamente i bambini del campo e la distribuzione di utensili di lavoro per i piccoli artigiani e piccoli commercianti.

www.ice.gov.it - by Roberto Rais




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it