QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La Bulgaria è ancora tra i quattro paesi esaminati per la costruzione del nuovo stabilimento metallurgico della compagnia Voest Alpine.

Il gigante metallurgico austriaco aveva annunciato il mese scorso di voler costruire una nuova potenza di produzione di 5 milioni tonnellate d'acciaio all'anno nella regione del Mar Nero, per un investimento complessivo di 4 miliardi di euro. Gli altri paesi esaminati dalla compagnia sono la Romania, l'Ucraina e la Turchia.

L'analisi che esegue la Voest Alpine si concluderà entro l'estate di questo anno e solo dopo la compagnia potrà stabilire qual è il terreno più adatto. Questa decisione sarà presa entro la fine del 2008. Dalla compagnia però confermano che la questione riguardante le limitazioni di gas e di emissioni inquinanti sarà un fattore importante per la decisione che dovrà prendere il gruppo.

La direttiva europea relativa alle emissioni inquinanti dopo il 2012 non è stata ancora approvata: secondo questa direttiva la Bulgaria dovrà ridurre le emissioni di gas effetto serra fino a 62.2 milioni di tonnellate all'anno nel periodo 2012 - 2020, pari a circa il 50% in meno rispetto al 1989.

www.ice.gov.it - by Roberto Rais



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it