QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Le ultime previsioni della Commissione Europea sulla situazione fiscale della Polonia fanno pensare che il Paese non sarà in grado di adottare la moneta unica prima del 2015.

In base a un rapporto dell’Istituto di ricerca economica GKI, il PIL ungherese cadrà del 6-7 p.c. nell’anno in corso, mentre la bilancia commerciale farà registrare grossi miglioramenti.

La compagnia farmaceutica ungherese Richter Gedeon ha annunciato di aver chiuso il terzo trimestre dell'anno con utili in calo del 31,4 p.c.

Nel corso di una recente visita ufficiale in Argentina, il vice Primo Ministro spagnolo Maria Teresa Fernandez de la Vega ha  affermato che l´Argentina è una priorità per gli investimenti spagnoli.

La BERS stanzierà una cifra compresa tra i 400 e i 500 milioni di euro per la Serbia nel 2010, ha detto il direttore per la Serbia, Hildegard Gacek, ripresa da B92.net.

L´Ecofin si appresta a compiere nei confronti della Grecia un nuovo passo nella procedura prevista per i Paesi in una situazione di deficit eccessivo, consistente in un più stretto monitoraggio dell´andamento dei conti e delle misure prese per la sua
riduzione e per quella del debito pubblico: per il 2009 per la Grecia si prevede un deficit parial 12,9 per cento del PIL e un debito pubblico del 124,7 per cento.

Secondo recenti sondaggi il 50 per cento delle famiglie in Austria possiede una ricchezza inferiore a 45.000 euro, contro gli oltre 225.000 euro percepiti da un decimo delle famiglie austriache. Ne dà notizia l'ICE.

Il governo slovacco ha approvato una strategia unificata per il finanziamento dei fondi strutturali e del Fondo di Coesione 2007-2013, versione 3.0, presentata dal Ministero delle Finanze.

Secondo le ultime statistiche sui pagamenti in acconto della Commissione Europea, aggiornate alla fine di agosto 2009, la capacità di assorbimento della Slovacchia nell´utilizzo dei fondi europei stanziati per il periodo di programmazione settennale 2007-2013 è stata pari al 9,51 p.c., perfettamente in linea con la media dell´intera Unione Europea (9,49 p.c.).

"Nell’ultimo triennio gli investimenti netti dell’Italia in Brasile hanno registrato un trend crescente: nel 2006 erano 127 milioni di euro, nel 2007 164 milioni, lo scorso anno hanno toccato quota 245. E sono convinto che grazie a questa missione di Sistema possiamo raggiungere l’obiettivo di 500 milioni di euro entro il 2010, scalando anche alcune posizioni che ci vedono ora all’undicesimo posto come Paese investitore".

La polacca Polimex Mostostal, e la rivale PBG, hanno annunciato che durante il terzo trimestre dell'anno gli utili sono cresciuti grazie alle aumentate vendite determinate dai progetti di realizzazione delle infrastrutture per gli Europei di Calcio del 2012.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it