QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Elenco news

Nel quarto trimestre 2011 i mutui (144.709 in totale) sono diminuiti del 31,3% rispetto al quarto trimestre 2010. Lo rende noto l'Istat. 

Secondo una nota pubblicata da Elio Lannutti, Senatore Idv e Presidente Adusbef, e Rosario Trefiletti di Federconsumatori, il costo dei conti correnti italiani è pari a 295,66 euro, contro una media di 114 euro dell’Europa, e i tassi di interesse di mutui e prestiti da novembre 2011 a febbraio 2012 è quasi raddoppiato (da 0,67% all’1,20% sui mutui).

Nuovo pesante calo nel secondo mese del 2012 per la domanda dei mutui ipotecari da parte delle famiglie italiane, che fa registrare un -48 per cento rispetto al corrispondente mese del 2011: il segno negativo perdura ormai da 14 mesi e arriva a toccare il suo picco peggiore. 



Secondo i dati rilasciati dai funzionari del Fisco nazionale ungherese, la pálinka si conferma la regina dei liquori ungheresi anche per l’anno solare 2011. I produttori e distributori del pregiato liquore, fiore all’occhiello della cultura alimentare ungherese, hanno visto crescere il consumo di pálinka all’interno del paese di circa il 16% rispetto al 2010.


Secondo i dati pubblicati dalla Banca nazionale Croata (HNB), le banche in Croazia durante 2011 hanno continuato a incrementare il valore degli immobili ed i profitti.


Il mercato immobiliare in Slovacchia è in corso di stabilizzazione, secondo l’analista Marek Gabris della banca CSOB, che ha commentato i nuovi dati pubblicati sul settore delle costruzioni dalla Banca Centrale Slovacca (NBS) che mostrano come il prezzo medio delle abitazioni è sceso di 1 euro a metro quadrato in Slovacchia nel primo trimestre del 2012. Il prezzo attuale di 1.235 euro per metro quadrato rappresenta un calo del 2,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Facendo un confronto con il punto più alto del boom immobiliare slovacco di metà 2008, il calo dei prezzi arriva ora a oltre il 20%.

La capitale romena continua a mostrarsi attraente per gli investimenti immobiliari: secondo un recente studio pubblicato da CB Richard Ellis, nel corso del 2011 la maggior parte dei contratti immobiliari firmati nel mercato cittadini sono stati relativi a centri commerciali e spazi a uso ufficio, scrive Nine o´ Clock.



Dai dati diffusi dall’Agenzia nazionale del lavoro, Arbeitsmarktservice (AMS), emerge che nel mese di marzo il numero delle persone senza lavoro in Austria è stato di 263.774, il 4,4% in più rispetto al mese precedente.

Le compravendite immobiliari nel 2011 hanno avuto un'altra crisi profonda con una caduta del 17,7%.


Dai dati diffusi dall’Agenzia nazionale del lavoro, Arbeitsmarktservice (AMS), emerge che nel mese di marzo il numero delle persone senza lavoro in Austria è stato di 263.774, il 4,4% in più rispetto al mese precedente.

A picco la domanda di mutui a gennaio. Secondo il Sistema di informazioni creditizie del Crif, l'inizio dell'anno e' stato ancora pesantemente negativo per 




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it