QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon30Jun200302:53
Cendant cita LendingTree
Century 21, Coldwell Banker e ERA, tre società di agenzie immobiliari in franchising del gruppo Cendant, hanno citato LendingTree per utilizzo illegale del marchio, pubblicità ingannevole e competizione sleale.  

La dot.com avrebbe provocato, a loro parere, «danni irreparabili», mostrando i marchi delle tre società nel proprio sito e nel resto del materiale informativo.

In gennaio le tre accusatrici hanno diffidato LendingTree dal pubblicare i loro marchi. Il referral agent via internet ha acconsentito alla richiesta e successivamente ha chiesto il permesso di utilizzare i loghi di Century 21, Coldwell Banker e ERA, le quali non erano d'accordo.

 

Qualche mese dopo, notando nuovamente i propri marchi sul sito, hanno nuovamente diffidato la società ora acquisita da USA Interactive, la quale non ha tolto i marchi in questione.

 

Di qui la decisione di andare in tribunale.

 

"LendingTree non è conosciuta nel mercato immobiliare e per attirare clienti ha deliberatamente implementato una strategia che da l'illusione che LendingTree partecipa in un network di società immobiliari che include  Century 21, Coldwell Banker and ERA", secondo l'atto di citazione.

"L'uso dei nomi e dei marchi da parte di LendingTree ha causato perdite finanziarie e danni immediati ed irreparabili alla loro reputazione.

La pubblicità di LendingTree, che parla di un "network di agenti immobiliari" costituisce pubblicità ingannevole, semplicemente perché la rete di vendita menzionata non esiste, secondo l'accusa.

Secondo Marcie Geffner, di Inman (www.inman.com), "L'accusa chiama in causa marchi e pubblicità ingannevole, ma la vera quesione è l'opportunità di entrare in quel 25-35% delle proprie commissioni che l'agente retrocede a Cendant Mobility e a LendingTree quando portano un acquirente o un compratore". 

di Paolo D'Agostino