QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed27Nov200220:47
Buone notizie per il mercato dei mutui statunitense
"E' tempo di alzare il tetto", così titolava oggi C. Robinson di MortgageDaily. Ed è vero. Il tetto in questione è quello che segna il confine tra i mutui conforming e i jumbo. Ieri Fannie Mae e Freddie Mac hanno annunciato che dal 1° gennaio 2003 saranno aumentati i limiti dei mutui per le piccole villette. In dettaglio, i limiti per i finanziamenti saranno:

Per le villette singole: dagli attuali 300.700 a 322.700 dollari
Per le villette bifamiliari: da 384.900 a 413.100 dollari
Per le ville trifamiliari: da 465.200 a 499.300 dollari
Per le ville quadrifamiliari: da 578150 a 620.500 dollari

Il limite per gli home equity passerà dagli attuali 150.350 ai 161.350 dollari.

Nelle Hawaii, in Alaska e nelle Isole Vergini i limiti sono superiori del 50% rispetto a quelli fissati in via generale.

Le due GSE per determinare l'entità dell'incremento si sono basate sull'incremento dei prezzi degli immobili tra l'ottobre 2002 e lo stesso mese dell'anno passato, ovvero il 7,3%. L'incremento su base mensile l'anno scorso era stato pari al 9,36% e di pari ammontare era stato l'intervento di Fannie Mae e Freddie Mac, mentre nel gennaio 2002 l'aumento della Federal Home Administration (FHA) era stato del 9%.
Se la FHA seguirà ancora le due GSE potrebbe annunciare a gennaio un incremento del limite dagli attuali 144.336 fino a circa 154.872 dollari nelle aree a basso costo e per le aree ad alto costo dagli attuali 261.609 fino a circa 280.706 dollari.

La maggior parte dei mutui acquistati da Fannie Mae è ben al di sotto del limite: la media dei mutui acquistati dalla società per le ville singole nel 2002 è stata pari a 139.300 dollari.

Secondo il comunicato stampa di Freddie Mac, 250.000 famiglie in più potranno beneficiare dell'incremento del limite, sotto forma di riduzioni di tassi d'interesse (circa 37.700 dollari in meno per un mutuo trentennale).
In base a quanto specificato da Fannie Mae, le famiglie interessate saranno 210.000 con un risparmio di 23.500 dollari sempre per un mutuo di trent'anni.

Utilizzando le più prudenti stime di FannieMae, il volume di mercato interessato è pari a 29,25 miliardi di dollari, basandosi su quelle di Freddie Mac, 34,8 miliardi.

Secondo un'esponente dell'Associazione degli Istituti di Credito Immobiliare Americana (MBAA), l'incremento dei limiti avrà un effetto anche sul mercato dei rifinanziamenti ma non si può prevedere l'entità dell'impatto. In più, gli istituti di credito immobiliare hanno incominciato già ora ad applicare i nuovi limiti.Comunicato stampa Fannie Mae, MortgageDaily e Comunicato stampa di Freddie Mac