QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La Federal Reserve ha tagliato (per la prima volta dopo undici mesi) il tasso di interesse sui fondi federali di mezzo punto, portandolo all’1,25%. Gli analisti si attendevano una diminuzione di un quarto di punto. L’istituto ha lasciato intendere che non sono previsti ulteriori ribassi e ha dichiarato che i rischi per l’economia sono equamente bilanciati tra bassa crescita (3,1% su base annuale del terzo trimestre e un solo punto percentuale nell’ultimo trimestre dell’anno) e inflazione. La Federal Reserve ha tagliato anche il simbolico tasso di sconto, fissandolo allo 0,75%.
I tassi sui fondi federali non sono così bassi da circa quarant’anni.
Gli effetti sul mercato del credito immobiliare sono facilmente immaginabili: un boom delle richieste di mutui, soprattutto dei rifinanziamenti, che invertirà il trend del mercato, discendente in ottobre.Wall Street Journal Europe



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it