QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

E´stato pubblicato nei giorni scorsi, a cura di Business Monitor International, un nuovo report sul settore immobiliare in Bosnia Eerzegovina. Le piccole dimensioni e la minore integrazione nell´economia globale rispetto ad altri Paesi della Regione non hanno comunque permesso al Paese di uscire indenne dalla crisi economica globale: dalla crescita a doppia cifra della metà del decennio ´00, il Paese ha visto ridurre i propri progressi a poco più del 5 per cento nel 2008, per poi subire una contrazione del 3 per cento nel 2009; la ripresa sarà graduale, le famiglie contribuiranno meno alla crescita rispetto al passato, anche a causa della stretta fiscale adottata dal Governo.

Tale situazione si è naturalmente ripercossa sul settore immobiliare, con la sospensione di vari progetti; l´offerta si spazi per uffici, retail e uso residenziale completati nel 2009 porterà ad un allentamento della pressione sugli affitti a Sarajevo e altre località; nella capitale, il calo dei rendimenti dei vari segmenti del settore dovrebbe continuare fino al 2011, anche a causa dell´ulteriore calo degli affitti in un contesto caratterizzato dalla scarsità di transazioni. Il mercato dovrebbe cominciare ad assistere ad una graduale ripresa a partire dal 2012.

Da questa situazione si distacca la località di Trebinje, dove la costruzione dell´aeroporto sembra aver risollevato l´interesse per le proprietà commerciali già esistenti. Nei prossimi anni, prezzi e rendimenti dovrebbero raggiungere quelli della Capitale.



Marcello Berlich



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it